Mi dolor – Il mio dolore

Vuelvo de tierras muy lejanas donde ayer
fuera a buscar olvido a mi dolor,
consuelo al alma que sufrió, al creer
en los engaños y promesas del amor.
Rumbo al olvido, que es un bálsamo al sufrir,
partí llevando en mi amargura
el cruel recuerdo de la ventura
que en otros tiempos junto a ti creí vivir.

Fui
esclavo de tu corazón
y a tus caprichos yo cedí
y me pagaste con traición.
Hoy, curada mi alma de su herida,
pienso que nunca he de volver
a mendigar tu querer.
Porque allá donde fui
mis pesares a olvidar
del amor conocíf
las delicias hasta embriagar.
Mi dolor llegó a curar.
Mi pasión sólo dio
los sentidos para amar,
pero mi alma dejó
su pureza conservar
y así pronto llegó
sus tristezas a olvidar.

[Pero hoy te he visto junto a mi lado pasar.
Mi corazón tan rápido latió
que aquella herida que creí curar
ante tu vista de improviso se entreabrió,
pues no bastaron para calmar mi dolor
ni las caricias ni el olvido.
De nuevo sufro por ser querido
y hoy, como entonces, soy esclavo de tu amor.]

Ritorno da terre molto lontane dove ieri
Sono andato a cercare l’oblio al mio dolore,
consolazione per l’anima che ha sofferto, per credere
negli inganni e nelle promesse d’amore.
Corso verso l’oblio, che è un balsamo da soffrire,
Ho lasciato trasportare nella mia amarezza
il crudele ricordo della fortuna
che in altre occasioni accanto a te ho creduto di vivere.

Sono stato
schiavo del tuo cuore
e ai tuoi capricci io credetti
e tu mi hai pagato con tradimento.
Oggi, la mia anima è guarita dalla sua ferita,
Penso di non dover mai tornare indietro
chiedere il tuo amore
Perché dove sono andato
i miei rimpianti da dimenticare
d’amore che ho incontrato
le delizie fino a quando inebriante.
Il mio dolore è venuto a guarire.
La mia passione ha dato solo
i sensi da amare,
ma la mia anima se n’è andata
la sua purezza da conservare
e così presto è arrivato
la tua tristezza da dimenticare.

[Ma oggi ti ho visto passare accanto a me.
Il mio cuore pulsava così velocemente
che la ferita che pensavo che fosse guarita
davanti alla tua vista si aprisse all’improvviso,
Non erano abbastanza per calmare il mio dolore
né le carezze né l’oblio.
Di nuovo soffro per essere amato
e oggi, come allora, sono schiavo del tuo amore.]

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Leggi qui l’informativa privacy e cookie estesa