Una estate andata

 

Un’estate goduta, un’estate ballata, un’estate andata,
abbiamo sorriso, abbiamo giocato…, abbiamo ben girato,
input e feedback, uno scambio prolungato,
un feeling creato, aggiustato…, dai, migliorato.

 

Spostamenti di peso appena accennati,
lievi segnali appena indicati.

 

Ho iniziato a non pensare, a lasciarmi andare,
a fidarmi delle sensazioni, effettuando avvolte, alcune inversioni;
E dopo aver varie volte inutilmente, tentato,
giunte le note giuste, non abbiamo più mollato.

 

Mentre sempre più alti continuavamo a girare,
inevitabile, la sensazione è stata quella di volare.

 

Quasi, come se avesse voluto farmi provare nuove sensazioni,
lei sempre più dolce, ha assecondato le mie intenzioni,
e quando la canzone stava per terminare,
in accordo con lei, le prossime note altrove, siamo andati a cercare.

mistik

 

 

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Leggi qui l’informativa privacy e cookie estesa